Voli per Praga

Prenotare il biglietto
Altre destinazioni nella Repubblica Ceca

Conoscere Praga

„Non ho mai visto qualcosa di così fantastico. È una città splendida, come fosse un altro secolo, un altro mondo" scrisse di Praga il fotografo e cantante americano Lou Reed. C'è una sola cosa da fare. Provare.

Just a Perfect Day in Prague. Provate a vedere innalzarsi il sole sulla città dalle cinquecento torri. E non contiamo le centinaia di quelle piccole e piccoline. Inspiri la storia guardando la Moldava, il Ponte Carlo e Mala Strana dal Castello.

;

Come passare il tempo a Praga

Siete in due?

Allora dovete andare a Petřín. I cechi sono convinti che se il 1 maggio vi scambierete un bacio sotto un albero in fiore, la fortuna vi accompagnerà per tutto l'anno. Se poi vi doveste baciare presso la statua del poeta Karel Hynek Mácha, la vostra fortuna sarà ancora maggiore.

Acquistate i biglietti per un concerto di musica classica: la primavera di Praga, la Praga autunnale di Dvořák o i concerti d'organo nelle chiese. Assaggiate la cucina locale. A Praga ci sono tre ristoranti con stelle Michelin. Oppure andate in una piccola osteria del centro di Praga, per assaggiare con gli ospiti locali uno stinco di maiale o il brasato di manzo. Siete vegetariani? In questo caso assaggiate i canederli alla frutta. Al mondo non c'è nulla di simile.

E qui con un gruppo di amici?

È indispensabile assaggiare la birra e visitare i club di Praga. Sono indimenticabili. Non tralasciate di attraversare la viuzza più stretta, dove il traffico dei pedoni è regolato da un semaforo.

È qui con i colleghi?

Perché non riunirsi nel più antico caffè di Praga, lo Slavia, dal quale si gode una meravigliosa vista sul castello di Praga. È qui dal 1884 ed è il locale preferito dagli intellettuali. Veniva qui il compositore musicale Bedřich Smetana, così come il primo presidente postcomunista Václav Havel.

È qui con i bambini?

In questo caso è d'obbligo visitare il settimo miglior zoo al mondo. La valutazione è stata fatta dalle persone più indicate: gli utenti del server Tripadvisor. Subito a fianco si trova il giardino botanico con la storica vigna di Santa Clara risalente al 13º secolo, il posto ideale per un picnic sull'erba, o il suo bambino preferisce la tecnologia? In questo caso l'irripetibile programma digitale proiettato sulla cupola del Planetario o il museo della tecnica. Partecipi alla fiera primaverile di San Matteo scatenandovi sulle giostre, sulle montagne russe, sparandoal tiro a segno per vincere una rosa di carta. Ancora un consiglio per i bambini ed uno per le bambine. A Praga ci sono una pista di go-kart ed anche il museo delle bambole. 

È qui con un'amica?

In questo caso si rechi nel "piccola Parigi", la via. Pařížská (la parigina). Qui sono rappresentateùi tutti i marchi di lusso del mondo. Se non bastasse, è possibile incontrare anche la crema delle scene ceche ed internazionali. Per esempio la stelle hollywoodiane, se per caso stanno girando a Praga. La Praga dei film annovera pellicole come Amadeus, Harry Potter, o Mission Impossible.

Oppure mescoli un po' di tutto; in fondo è lo stesso, con chi viene a Praga. Di sicuro a Praga vivrà il suo Perfect Day.  

;

Meteo a Praga

  • Primavera 7 °C
  • Estate 16 °C
  • Autunno 8 °C
  • Inverno -1 °C
;

Storia

Qquesta città, sorta nei secoli si scolpisce nel cuore in pochi minuti. Per rimanervi in eterno.

I suoi primi nuclei risalgono agli anni precedenti la nostra epoca: vi abitavano i celti e, successivamente, gli slavi. Nel nono secolo d.C. era già una fiorente città dove si davano appuntamento i mercanti di tutta Europa.

Praga, due diversi castelli fortificati, Vyšehrad ed il Castello di Praga. Vyšehrad , secondo la leggenda, fu la prima sede dei re cechi. Oggi ne rimangono solamente le mura difensive, una chiesa, la vigna ed un enorme parco, dove gli abitanti della capitale trascorrono volentieri il proprio tempo libero.

Il Castello di Praga oggi è il più vasto castello al mondo. Fu fondato nel nono secolo e fu sede dei reali cechi. Attualmente è la sede della presidenza della Repubblica. Ogni ora si tiene il cambio della guardia, a mezzogiorno in modo solenne, con l'accompagnamento di fanfare.

Uno degli edifici più antichi conservati è la basilica di San Giorgio. Il castello è dominato dall'edificio gotico della cattedrale di San Vito, la cui costruzione ebbe inizio della prima metà del 14º secolo e nella quale sono sepolti i re di Boemia.

Si trova a due passi da qui il grazioso vicolo d'oro, che risale al 6° sec. Le casupole con la pianta di due metri per tre, qui, non sono certo una rarità.

Nei pressi del castello, nel quartiere chiamato Hradčany, si trovano molti palazzi, monasteri e chiese, soprattutto barocchi e rinascimentali.

Sotto il castello si estende il quartiere di Malá strana, che risale al 13º secolo. Questo quartiere non è cambiato molto dal 18º secolo, all'epoca in cui visse W. Amadeus Mozart. Al Gesù bambino di Praga continuano a riversarsi le folle di pellegrini, i turisti si riversano nei palazzi e nelle pittoresche osteriole. Qui si trovano il Parlamento e molti palazzi delle ambasciate.

Il ponte Carlo, del 14º secolo, è lungo 520 m. Fino al 1841 era l'unico ponte di Praga che permettesse di attraversare la Moldava. Da questo luogo è possibile ammirare un grande frammento di storia. La ruota di legno del mulino, il teatro nazionale, così come anche il belvedere di Petřín.

Il cuore degli avvenimenti storici, come di quelli moderni, è la piazza della città vecchia. Proprio qui, in una delle case gotiche, visse Franz Kafka. Nella chiesa della vergine Maria di fronte a Týn si trova la tomba dell'astronomo Tycho Brahe, che visse a Praga e lavorò per l'imperatore d'Asburgo Rodolfo II. Qui c'è anche il municipio con l'orologio astronomico risalente al 15º secolo. Ogni ora suona le campane, sulla testa degli spettatori, si ripete il teatro del tempo. A un paio di metri da qui si trova l'antico cimitero ebraico e le sinagoghe.

Percorra la strada reale, che veniva percorsa dai cortei dell'incoronazione (compreso quello più celebre, quello di Maria Teresa).

Provi l'energia di Piazza Venceslao. Qui si è tenuta la storia della popolazione ceca. È il luogo dove lo studente Jan Palach si diede fuoco per protesta contro l'occupazione degli eserciti del patto di Varsavia, il luogo delle dimostrazioni contro il feudalesimo, il capitalismo ed il comunismo. Il tutto sovrastato dal palazzo neo rinascimentale del museo nazionale.

O vi aggrada lo stile liberty, le opere di Alfons Mucha, oppure il cubismo? O forse la attira di più l'arte moderna? Non ci sono problemi. Solo che non basta una breve passeggiata per la storia e la cultura di Praga.

;

Cultura

Moderno o classico? Praga ospita gli interpreti di tutto il mondo ed ognuno trova quello che preferisce.

In primavera, già dal 1946, si tiene il festival della primavera di Praga. Dal 1952 viene inaugurato con il ciclo delle poesie sinfoniche "La mia patria" di Bedřich Smetana e concluso con la 9° sinfonia con l‘ode alla gioia di Ludwig van Beethoven.

Sui palchi della primavera di Praga si sono succeduti, tra gli altri, Leonard Bernstein, Sir Adrian Boult, John Eliot Gardiner, Rafael Kubelík, Moura Lympany e Nigel Kennedy. 

date: dal 12 maggio al 4 giugno  

L'autunno ricorda un altro ceco speciale. Antonín Dvořák, con il festival della Praga di Dvořák.

È legata a Praga anche un'altra icona della musica classica: Wolfgang Amadeus Mozart. In vita risiedette qui diverse volte e presentò molte sue opere. Fu qui che si tenne la prima mondiale del Don Giovanni.

Per assistere a opera, balletto ed a spettacoli teatrali è possibile andare al Teatro Nazionale. Per i concerti di organo è possibile, durante tutto l'anno, visitare alcune delle chiese di Praga. A Praga hanno sede anche diverse decine di teatri, dove è possibile assistere a spettacoli classici o moderni. Famosi in tutto il mondo sono, ad esempio, la Laterna magika (una combinazione tra teatro e film), il Light Theatre, e gli spettacoli di marionette.

Praga è diventata regolare tappa nelle tourneè delle stelle del rock e del pop. L'hanno inserita nel loro programma, ad esempio, gli AC/DC, gli Iron Maiden, Madonna, i Rolling Stones, Paul Mccartney, o Brian Adams. Ma questa è solo una breve scorsa.

Si trovano anche moltissime gallerie: la Nazionale, le cittadine e quelle private. In queste gallerie è possibile trovare le opere di autori quali Rembrant, Monet, Cezanne, Gauguin, Renoir, Klimt, Rousseau, Picasso o Mucha.

;

Acquisti a Praga

Acquista a Parigi, Milano, Londra o New York? Allora è arrivato il momento di inserire anche Praga. Nel centro città sono presenti forse tutti i marchi di lusso degli stilisti più celebri. Può scegliere la sua chicca tra i marchi quali Hermés, Louis Vuitton, Prada, Cartier, o da Tiffany. È sufficiente percorrere la via Pařížská, che inizia in Piazza della Città Vecchia.

Desidera conoscere il design ceco e portare a casa qualcosa di locale ed originale? Si rechi nelle stradine della città vecchia, subito a fianco di via Pařížská. Qui, attorno a via Dlouhá sta nascendo il centro delle boutique degli stilisti cechi. Troverà qui l'avanguardia è anche l‘haute couture ceca. Modelli selezionati da stilisti che si presentano sulle passerelle di moda mondiali. La cechia ha buon gusto per quanto riguarda moda e design. Anche per questo motivo molte delle più famose modelle mondiali vengono proprio della Repubblica Ceca. 

Le piacerebbe gustarsi la moda ceca in modo intensivo? In questo caso deve scoprire Prague Fashion Week. Praga ha l'ambizione di affiancare i famosi centri mondiali della moda.

Nel centro di Praga troverete anche ampi centri commerciali. Uno dei maggiori, il  Palladium, si trova in piazza della Repubblica. Ci arriverete attraverso la zona pedonale che porta dal "l'incrocio d'oro". Le strade sono circondate da brillanti negozi e negozietti cosmopoliti. Mango, Zara, Benetton, hugo Boss, Lacoste, Salamander,Tomy Hilfiger ed altri. Visiti il centro commerciale Myslbek e, in Piazza Venceslao, non trascuri le altre case (per esempio van Graaf), piene di moda. Altri centri commerciali si trovano proprio sopra le fermate della metropolitana: Arkády (linea della metropolitana C, fermata Pankrác), Chodov, Zličín ed altre. Anche qui troverete i marchi famosi al mondo.

La moda non la appassiona e cerca qualcosa di veramente ceco: scelga allora tra vetro, gioielli con i granati di Boemia e moldaviti. Pietre che possono essere acquistate solamente in Repubblica Ceca. Si tratta, infatti, di materiali unici al mondo. Troviamo tra i prodotti tipici della Boemia anche manufatti in legno, saponi prodotti artigianalmente e le candele in cera d'api.

Qualcosa di saporito? Assaggiate la birra ed i vini locali.

Al contrario: le matrioske ed i colbacchi che si possono comprare ovunque possono essere interessanti per i turisti, ma non si tratta di prodotti cechi. Per la maggior parte si tratta di prodotti importati dalla Russia.

;

Cibo e bevande

Ristoranti rinomati

La gastronomia a Praga ha un nome sempre migliore. A Praga ci sono tre ristoranti Michelin

  • Ristoranti Alcron
  • La Degustation Bohême Bourgeoise
  • Field

A Praga si trovano anche molti altri ristoranti e osteriole, dove si trova dell’ottima cucina ceca. Tra questi le catene Kolkovna, Švejk, ma anche la tradizionale osteria u Schnellů, o la Malostranská Beseda.

Quali sono i piatti tradizionali cechi?

Provi il tipico prosciutto di Praga (la cui ricetta ha fatto veramente il giro del mondo), o il panino farcito (una fetta di pane bianco con la guarnitura), lo stinco di maiale al forno con il rafano, il  maiale (o l‘anatra) con crauti e canederli, la cotoletta di pollo con insalata di patate o il gulash di cinghiale. Per i vegetariani troviamo, per esempio, il canederli alla frutta con la panna montata.

A Praga potete anche trovare la cucina italiana (le pizzerie sono spesso gestite da italiani), asiatica (molto spesso gestita da asiatici) o francese. Ci sono anche molte catene di fast food, sia quelli globali, che quelli specifici cechi. Insomma a Praga non soffrirà la fame.

E cosa bere?

La birra. Può sceglierla tra una quantità infinita. Per esempio Pilsen, Budvar, Radegast, Kozel. Qualcosa di più forte? Provi la Becherovka, la Borovicka, il distillato dall’aroma di ginepro, o la Slivovice (distillato di prugne).

;

Escursioni di una giornata

Český Krumlov

Non si perda un'escursione, partendo dal Praga, verso questa cittadina, considerata una delle più belle dell'Europa centrale. Appassionati di storia e cultura, ma anche appassionati dell'acqua e della geologia. Tutti rimarranno soddisfatti.

Ulteriori info

Il castello, il villaggio sotto il castello ed un'atmosfera irripetibile

Lì, dove oggi si erge Český Krumlov, i nostri antenati avevano costruito i loro primi villaggi, già nella prima età della pietra (all'incirca tra i 50.000 ed i 70.000 anni prima della nostra epoca). Maggiori insediamenti avvennero nell'età del bronzo (1500 anni prima della nostra epoca). Le prime note scritte che parlano di Český Krumlov risalgono alla metà del 13º secolo, ovvero all'epoca in cui fu costruito il castello e, sotto di questo, il villaggio. Alcune case hanno a tutt'oggi l'originale aspetto gotico.

Il castello gotico fu poi trasformato in un maniero rinascimentale. Il secondo complesso dalle funzioni di castello in Boemia (subito dopo il castello di Praga) guarda dall'alto di una profonda rupe il quartiere e l'originale villaggio sottostante.

Latrán (quartiere storico) legato al villaggio sotto il castello da un ponte di legno. È qui che nascono centinaia di migliaia di fotografie e di selfie, ogni anno. Attraversare questo breve ponte alle volte davvero un'avventura.

Cultura

A Český Krumlov la cultura si vive non stop. Spettacoli teatrali alternano concerti di musica classica, i festival alternano i carnevali. Il teatro ha, a Český Krumlov, una lunga tradizione, anzi, una tradizione lunghissima: e qui di casa già dal medioevo.

Quest'atmosfera è sottolineata dall'originale platea girevole. La sua prima avvenne già negli anni 50 del secolo scorso, ma la sua popolarità non  invecchia. Dopo l'ultimo restauro la platea può ospitare 644 spettatori. Si tengono qui spettacoli di ballo e d’opera. Sono stati ospiti qui anche i solisti dell'opera metropolitana di New York, della San Francisco Opera, della Toronto Opera Company, del Teatro Nazionale di Praga e di Bratislava.

Canoe e gommoni

Scendere lungo il fiume Moldava o, almeno, ammirare Český Krumlov da una barca guidata da te, è un'esperienza indelebile. Sono molti i noleggi di canoe e gommoni, sulle due rive. Se le manca il coraggio, può sempre ingaggiare il timoniere. Non occorre pensare a come restituire l'imbarcazione risalendo il fiume fino al noleggio, ci sono aziende specializzate che, dietro compenso, lo faranno per lei.

Gli sport d'acqua non la attirano? Preferisce i rally automobilistici? Allora deve assistere alla gara, la cui tradizione risale al 1971. Le strade nei dintorni della cittadina, per un paio di giorni in primavera, sono a disposizione dello FIA European Rally Trophy e del Campionato della Repubblica Ceca di automobili contemporanee e storiche

Un fenomeno naturale che ha affascinato il mondo

Si chiama Moldavite. Una piccola pietra verde che giunse in questa regione dello spazio. È un vetro naturale, sciolto; il suo destino fu deciso da un meteorite. I frammenti di roccia liberati da quest‘enorme impatto, si trovano in un territorio delimitato di Boemia meridionale e Germania. Si ritiene che il meteorite di Ries avesse un diametro di circa un chilometro e che avesse lasciato dopo l‘impatto un cratere di 24 chilometri di diametro.

L’uomo conosceva la Moldavite già all’età della pietra. La usavano per costruire strumenti scheggiati. In seguito in questa zona si sviluppò una bellissima abitudine: L’uomo che voleva prendere moglie le doveva regalare un anello con la Moldavite.

A Český Krumlov non si lasci quindi scappare il museo dedicato a questo minerale. Sarà interessante sia per i geologi che per i bambini.

L’altopiano boemo-moravo

L’altopiano boemo-moravo. Chiamato dagli abitanti del luogo Vysočina (altopiano). Una regione dalle temperature fredde. Una regione di boschi, campi e prati. Una regione che era povera, dove si coltivavano soprattutto patate e lino.

Questo, una volta. Ora una regione di stradine, piste ciclabili e percorsi per escursionisti che la accompagneranno per pittoresche vallate. La porteranno sulle cime di colline dai magnifici panorami. In romantiche escursioni lungo i sentieri tra i campi.

Ulteriori info

La letteratura ed il suo lascito 

Nella Vysočina hanno trovato i natali anche tante personalità che hanno contribuito al tesoretto della cultura ceca- Ad esempio,  nella propaggine orientale, nel paese di Jimramov nacque Jan Karafiát. Autore della prima fiaba ceca per i bambini:  "Gli scarabei". Nacquero qui anche i fratelli Mrštík – Vilém e Alois. Questi divennero famosi per la Cronaca della campagna morava: un anno nel paese di campagna, ovvero l'apice del dramma realistico ceco della fine del 19º secolo:  Maryša. Nel museo locale non si dimentichi di osservare il diorama de "gli scarabei". Il suo autore è uno dei più famosi registi di racconti per bambini, Jiří Trnka. Il Diorama fu realizzato per l’expo internazionale del 1938, che però poi non si tenne.

Lo sport e, soprattutto, il popolare biatlon

Nel caso dovesse risalire i colli verso Nové Město na Moravě, scoprirebbe dei percorsi che portano vicino all'hotel Ski. È proprio lì che si tengono le gare mondiali di sci e di mountain-bike. Proprio qui nell'arena della Vysočina, si tenne, alla fine del 2016, anche la Coppa del Mondo di biatlon.

Può anche andare, lungo la vallata, da Jimramov a Bystřice nad Pernštejnem. Impossibile, quindi, evitare le alture. Come ricompensa potrà godere della splendida vista su Bystřice dal belvedere di Karasín. 

Castelli, manieri e visitatori da tutto il mondo

Se si annovera tra i romantici, allora lo sguardo su Bystřice e dintorni deve provenire dai ruderi del castello di Zubštejn. Lo merita, in particolare all'alba o al tramonto.

Come già il nome della cittadina di Bystřice nad Pernštejnem suggerisce, vicino a questa sorge l'imponente castello gotico di Pernštejn. Questo entrò nella storia come sede della famiglia dei Pernštejn. Era qui che viveva Polyxena da Pernštejn, che donò al monastero dei carmelitani scalzi presso la chiesa della Vergine Maria Vincitrice a Praga il Gesù bambino di Praga. 

Abbiamo iniziato il nostro percorso in quest'angolo di Repubblica Ceca nella città di Žďár nad Sázavou, dove lo porteremo anche a termine. La dominante, famosa in tutto il mondo, di questo luogo è la Chiesa di San Giovanni Nepomuceno a Zelená Hora (la montagna verde). L'opera di Jan Blažej Santini è iscritta negli elenchi dei monumenti culturali e naturali mondiali UNESCO.

Kutná Hora

Ha sempre avuto di che vantarsi, ora è negli elenchi UNESCO, nel medioevo era una delle città più ricche della regione del centro Europa. Non è un caso, alla fine del 13º secolo Kutná Hora forniva sul mercato europeo circa un terzo di tutto l'argento.

La città era data dalla concomitanza dei tre momenti principali, le miniere, le chiese e le osterie. Questo triangolo di Kutná Hora la rende interessante ancora oggi.

Ulteriori info

Adrenalina nel sottosuolo

Sarebbe un errore essere a Kutná Hora e non visitare il sottosuolo. Qui non si lavora più. Attraversare i cunicoli minerari è un'esperienza che rimarrà indelebile per tutta la vita. Le persone del luogo dicono che senza vedere la città nel sottosuolo, è impossibile comprenderla. Il visitatore riceve un mantello bianco con il cappuccio, che, in ceco, si chiama kutna (da qui il nome di Kutná Hora) ed una lanterna. Si prepari agli stretti corridori e dal buio assoluto.

Nel medioevo il lavoro di minatore era estremamente pericoloso e debilitante. La continua presenza della morte aveva sviluppato nei minatori una religiosità particolare. Anche per questo motivo qui furono realizzate molte chiese e templi.

Quello più famoso è la chiesa gotica di Santa Barbara, della fine del 14º secolo. I lavori al Duomo iniziarono sotto la supervisione di Petr Parléř, l'autore della cattedrale di San Vito a Praga. Gli ultimi dettagli furono portati a termine solamente nel 20º secolo. Dal 1995 questa Chiesa è iscritta nell'elenco dell’eredità mondiale UNESCO.

Nonostante il fatto che la chiesa di Santa Barbara (Santa Barbara è il patrono dei minatori) sia la dominante indiscussa di Kutná Hora, vale la pena di visitare anche le altre chiese, quali la chiesa di San Giacomo, che fu portata a termine verso il 1420 e che non passa certo inosservata.

L'ossario – spaventoso e unico

L’ossario del posto è assai bizzarro. I suoi inizi risalgono al 13º secolo. Allora l'abate Heidenreich si era recato a Gerusalemme, portando indietro un pugno di terra Santa. La asperse sul cimitero locale, trasformandolo così in un luogo dove volevano essere sepolti i credenti provenienti dai più lontani angoli d'Europa. Essere sepolto qui significava, infatti, avvicinarsi alla crocifissione. Le ossa umane furono utilizzate come decorazione già nel 16º secolo. L'aspetto definitivo dell'ossario fu però dato dall'architetto barocco Jan Blažej Santini. 

Non tutte le costruzioni sono però ecclesiastiche. Non tralasci una fermata al cortile Vlašský dvůr. Originariamente si trattava solamente di una fortezza difensiva lungo una via commerciale, successivamente vi trovarono rifugio tutti i batti moneta del reame.

È già stanco di tutta questa storia? Non importa, basta riposarsi in una delle osteriole del posto. A Kutná Hora le persone hanno sempre saputo divertirsi. Lo sanno fare ancora oggi. Già nel medioevo qui c'erano oltre 60 birrifici e ancora oggi potete assaggiare dell'ottima birra.

Divertimento per i grandi e per i bambini

Desidera divertirsi e vivere la storia della città sulla propria pelle? In questo caso deve assolutamente partecipare alla "Královské stříbření". (La festa dell'argento reale), che riporta Kutná Hora indietro nel tempo, fino al 15º secolo. Per due giorni la città ospita il fittizio arrivo del re ceco ed imperatore romano Venceslao IV e della sua corte. Potrà divertirsi ed acquistare nel mercatino storico, oppure rimanere solamente a guardare i fuochi di San Giovanni.

Se per caso desidera avere un assaggio d'attualità, visiti la pista di bob nel complesso sportivo Na Klimešce. Si tratta della più lunga pista di bob nella Repubblica Ceca. Qui può anche provare l'esperienza della forte accelerazione. La velocità raggiungibile è di 60 km/h, ma non tema, la velocità la può regolare da solo.

;

Václav Havel Airport Praga (PRG)

Trasporto da/a l’ Aeroporto a Praga

Trasporti pubblici al centro di Praga:

  • Linea di autobus119: Aeroporto Praga – Nádraží Veleslavín (stazione della metro A), tempi di percorrenza circa 15 minut
  • Linea di autobus100: Aeroporto Praha – Zličín (stazione della metro B), tempi di percorrenza circa 18 minut
  • Airport Express: Aeroporto Praga – Stazione Principale "Hlavní nádraží" (stazione metro C e treni SC, EC, IC e EN), tempi di percorrenza circa 35 minuti.

Le fermate degli autobus si trovano di fronte agli atri di arrivo dei Terminal 1 e 2.

I biglietti si possono acquistare:

  • presso lo sportello dell’Agenzia Trasporti della Città di Praga Capitale (DPP) negli atri di arrivo nei Terminal 1 e 2, tutti i giorni dalle 7:00 alle 22:00,
  • nelle biglietterie automatiche alle fermate degli autobus,
  • presso gli autisti degli autobus.

Taxi e transfer da/a l‘Aeroporto

Gli sportelli dei servizi taxi si trovano negli atri di arrivo nel Terminal 1 e 2. I punti di carico sono segnati di fronte agli atri di arrivo di entrambi i Terminal. Il transfer da/a lìAeroporto può essere prenotato anche su www.oktransfer.cz o direttamente sulle nostre pagine.

Parcheggi

Nei dintorni dell’Aeroporto sono a disposizione parcheggi per soste di breve o lunga durata. Può prenotare parcheggi convenienti su www.okparking.cz o direttamente sulle nostre pagine.

Autonoleggio

Prenoti l’automobile in anticipo e risparmierà non solo tempo prezioso.

Check-in

Partenze delle Czech Airlines da Praga

  • Terminal 1 – partenze verso le nazioni europee al di fuori dallo spazio di Schengen e per destinazioni extraeuropee
  • Terminal 2 – voli nazionali e partenze per le nazioni europee nell’ambito dello spazio Schengen

Può effettuare il check in in una delle seguenti modalità per voli operati dalla Czech Airlines da Praga:

  • on-line sulle nostre pagine web già 36 ore prima della partenza,
  • tramite telefono cellulare già 36 ore prima della partenza,
  • tramite colonna self service nel Terminal 1 o 2,
  • direttamente allo sportello del check-in all’aeroporto.

Viaggia solo con bagaglio a mano?

Nel caso viaggi solo con bagaglio a mano, abbia effettuato il check-in ed abbia la carta di imbarco stampata o nel cellulare, può recarsi direttamente all’uscita di imbarco.

Deve effettuare il check in del bagaglio?

Nel caso viaggi con bagaglio registrato e ne abbia effettuato il check in on‑line, ci consegni il bagaglio allo sportello contrassegnato da „BAGGAGE DROP-OFF / ECONOMY“.

 

Effettui il check in on-line

;